studio Sandon
e r g o n o m i a   e   u s a b i l i t à


ingegneria di prodotto - user experience - interazione uomo/macchina

 


Home | Contatti | Links | Info

 

ERGONOMIA DEL SOFTWARE 

A dispetto della crescente diffusione di sistemi interattivi al cui interno opera un software di interfaccia,  l'attenzione posta dai progettisti riguardo ai problemi legati alle difficoltà di interazione da parte degli utenti appare scarsa ed inadeguata. Non solo le persone di età avanzata ma anche giovani utenti i possono trovare notevoli difficoltà ad utilizzare oggetti tecnologici quali telefonini, lettori mp3, televisori. La stessa difficoltà è sovente sperimentata dagli utenti di programmi applicativi siano essi fruibili su internet o come programmi installati. L'attenzione è concentrata sulle funzionalità offerte (più sono tanto meglio) che spesso sono inutili ed appesantiscono l'interazione ed il carico cognitivo. Nascono così oggetti che anziché rispondere e soddisfare bisogni dell'utente ne inducono di nuovi.
Uno degli aspetti più negativi di un programma non adeguatamente ergonomico è la pesante frustrazione del utente durante il suo utilizzo. Difficoltà di accedere alle varie funzioni, non intuitività della interazione, tempi di attesa non congrui, assenza di adeguato feedback, mancata aderenza a standard ed assenza di un robusto modello concettuale sono solo alcuni degli aspetti negativi che decretano la scarsa ergonomia  del software e la grande insoddisfazione dell'utente.
Il danno arrecato all'utente per effetto di una mancata ergonomia del prodotto software è sovente sottovalutato, e va dalla perdita di tempo, al danno economico e oltre, sino a pesanti ricadute a livello di stress lavoro-correlato, la cui valutazione è ora inserita nel D.Lgs. 81 sulla sicurezza del lavoro.

Lo Studio Sandon si occupa di ergonomia cognitiva, HMI ed in particolare di ergonomia del software dal 1982. L'Ing Sandon ha seguito lo sviluppo di applicazioni gestionali e di applicazioni informatiche nel campo bancario ed assicurativo, a partire dalla diffusione dei primi personal computer.

 

ERGONOMIA COME STRUMENTO DI PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO 

Il mancato rispetto di regole e metodologie ergonomiche, incluse quelle relative alla ergonomia cognitiva può avere importanti conseguenze sul piano della sicurezza e della prevenzione del rischio negli ambienti di lavoro. Lo StudioSandon è socio della SIE, la Società Italiana di Ergonomia, e detiene una esperienza più che ventennale nel campo della interazione uomo-macchina (HMI), della usabilità del software e della formazione in tema di User Experience (UX).

StudioSandon fornisce consulenze e formazione specifica per gli adempimenti di cui al D.Lgs. 81 (Testo Unico Sicurezza).

In occasione del salone Ambiente Lavoro 2015 a Bologna, un convegno promosso da SIE (Società Italiana di Ergonomia) ha introdotto il tema: Guarda il video

 

 

RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO: IL RUOLO DELL'ERGONOMIA COGNITIVA

Riferimenti legislativi/normativi
Accordo europeo per lo stress lavoro correlato del 08/10/2004, che è stato recepito in Italia col Testo Unico sulla Sicurezza (D.lgs. 81) nel 2008

Ambito di interesse
Posti di lavoro al computer /videoterminale, interazione con apparecchiature dotate di interfaccia utente complessa, segnaletica di sicurezza, manuali d'uso di attrezzature e impianti, descrizione e comunicazione di ruoli, mansioni,procedure.

In alcuni ambienti di lavoro la mole delle sollecitazioni a carico del sistema cognitivo può certamente introdurre un rischio rilevante di stress.
In svariati casi la quantità di informazioni scambiate con le interfacce uomo macchina unita alla spesso elevata complessità di queste ultime costituisce in effetti un pesante fardello che grava sulle condizioni psicofisiche del lavoratore. Il contributo ed il ruolo di un consulente in ergonomia cognitiva appare di grande rilevanza, sia in ambito di valutazione del rischio che nell'ambito della prevenzione e della formazione.

 

INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE ED ERGONOMIA COGNITIVA

L’invecchiamento della popolazione lavorativa aumenta anche nel nostro Paese per ragioni demografiche, socioeconomiche e previdenziali: ciò apre vari problemi per imprese, lavoratori e società in parte già studiati ed affrontati in altri Paesi con distinti orientamenti. Nel convegno, dopo un aggiornamento sulla nostra normativa previdenziale e sui lavori usuranti, si riassumono conoscenze ed esperienze sulla fisiologia dell’invecchiamento in relazione ai lavoro e sulle strategie di invecchiamento attivo con le condizioni per realizzarle, come le proposte dell’ergonomia fisica, cognitiva ed organizzativa tra strategie di progettazione universale e gestione delle differenze. Non la soluzione del problema, ma strumenti ormai indispensabili su cui aprire una discussione.
Convegno organizzato dalla Società Italiana di Ergonomia (SIE) sezioni Liguria-Lombardia ed Emilia-Romagna

dove: a Bologna, quartiere Fieristico, ingresso Est-Michelino - Sala Armonia ( 1° piano) in occasione di Ambiente Lavoro 2013
 
scarica il programma
 
invecchiamento della popolazione, tecnologia ed ergonomia cognitiva: articolo sul blog

ERGONOMIA COGNITIVA NELLA CARTELLONISTICA E NEI SEGNALI DI PERICOLO  

I principi della ergonomia cognitiva impongono precise regole da rispettare per una cartellonistica corretta ed efficace.Nella progettazione e nella scelta della  cartellonistica per la sicurezza occorre ad esempio tenere presente fattori fondamentali che influenzano la percezione del segnale di pericolo, quali:


- condizioni ambientali (luce, contrasto, rumore) 
- deficit audiovisivi
- condizioni di stress
- interpretazioni errate legate al bias etnico/culturale 

Le condizioni ambientali e psichiche che influenzano la percezione sono da considerare con particolare attenzione nella segnaletica relativa alle situazioni di emergenza.

ALFABETIZZAZIONE IN ERGONOMIA

Nel corso della sua prima riunione del 30 novembre 2010 il nuovo consiglio direttivo di SIE - Società Italiana di Ergonomia ha avviato la costituzione dei Gruppi di Lavoro e delle Aree Tematiche. Il GL "Alfabetizzazione" impegnerà la sezione SIE Emilia Romagna in un progetto biennale che prevede di concludere i lavori nella primavera del 2013. Partendo dalla constatazione che l'ergonomia in Italia non gode della meritata visibilità, e che la professione dell'ergonomo non è correttamente valutata all'interno dei processi organizzativi , formativi e decisionali sia nel mondo del lavoro che in quello della scuola, il GL si propone di promuovere e rilanciare l'Ergonomia, e più in concreto la SIE, attraverso un processo di sensibilizzazione, di educazione e di comunicazione. Obiettivo centrale è la realizzazione di uno strumento di supporto alla attività di formazione e di comunicazione.

Leggi l'articolo apparso sulla Rivista Italiana di Ergonomia

 

ERGONOMIA E LAVORO: LAVORARE MEGLIO E' POSSIBILE


La SIE sezione Emilia Romagna ha promosso ed organizzato con il patrocinio di Confindustria Ravenna, ENEA Bologna e l’Associazione Medici d’Azienda e Competenti, una tavola rotonda sul tema dell’ERGONOMIA, che si è svolta il  16 FEBBRAIO 2012 dalle ore 16:00 presso ENEA Bologna
Via Martiri di Monte Sole 4.
La tavola rotonda è finalizzata a favorire un approfondimento e un confronto tra Ergonomi, Medici del Lavoro, Dirigenti e Imprenditori sull’importanza dell’Ergonomia come metodo di miglioramento della vita quotidiana dell’uomo nel mondo del lavoro. L'Ing. Sandon è intervenuto alla tavola rotonda ed ha affrontato il tema della comunicazione della cultura ergonomica nel mondo del lavoro, sottolineando l'importanza della ergonomia ed in particolare della ergonomia cognitiva nel campo della prevenzione e della sicurezza.


L'ergonomia, ha detto l'Ing. Sandon durante la tavola rotonda, è una scienza affascinante che si avvale di contributi interdisciplinari di scienze eccellenti quali la Fisica, la Medicina, la Fisiologia, la Statistica, la Psicologia. Eppure è davvero una Cenerentola sia nel mondo del Lavoro che nel contesto Educativo e Formativo. Come Cenerentola è affascinante, come Cenerentola è trascurata perché segregata in un castello. Forse un adeguato format di comunicazione può rappresentare per la cenerentola "Ergonomia" una sorta di principe che fa avverare un sogno.

( leggi le considerazioni sul tema  "Comunicare l'Ergonomia")


 

 

(c) StudioSandon - Via Provinciale Nord 12/1, 40050 Castello d'Argile (BO)
Tel. 051-976081 , 327-5419461   Fax: 178-2203757



       
Società Italiana di Ergonomia - Sezione Emilia Romagna






Il blog di SIE Società Italiana di Ergonomia- sez. Emilia Romagna



Comunicare l'Ergonomia...in modo non convenzionale



il blog


logo Metriics

Ergonomia della Comunicazione